Sulle orme di San Grato: un vallone da salvare

 Domenica (4 ottobre), prenderà il via la terza marcia «Sulle orme di San Grato» (ritrovo alle ore 9 nel piazzale della chiesa di Issime,
nella valle di Gressoney, Aosta). Si tratta di una passeggiata facile
(2 ore a salire, frequenti le tappe; un’ora e mezza a scendere), per
protestare contro il progetto di «urbanizzazione» dell’omonimo vallone, una zona importantissima per le ricchezze naturali, ma anche per il suo valore storico e culturale: quassù vivevano, un tempo, quelle popolazioni Walser, di origine germanica, che in epoche antiche si sono stabilite in
Valle d’Aosta, portando la propria cultura e la propria lingua, il töitschu, ancora oggi vivo in varie località.
 Un progetto del comune di Issime, attualmente in corso di valutazione d’impatto ambientale, prevede una serie di lavori volti a ridefinire la «viabilità rurale» (una strada poderale), il «riassetto idrogeologico» (acquedotto e sistemi d’irrigazione), la «produzione e distribuzione di energia elettrica» del vallone, per un costo previsto pari a 10.796.013 euro. Quasi 11 milioni di euro, insomma, per servire i 5 alpeggi
presenti nel vallone (3 dei quali in affitto), modificando così per
sempre le caratteristiche di un luogo ricco di storia e bellezza. Continue reading

Posted in Iniziative | 1 Comment

Domenica 4 ottobre: Sulle orme di San Grato – III Marcia nella valle dei Walser

 
 Souvenir della scorsa edizione: una valle stupenda, incantevole dal punto di vista paesaggistico, ma anche ricca di storia, quella dei Walser, l’antica popolazione germanica che, all’interno della valle di Gressoney, conserva la propria lingua e identità.
 Domenica 4, con partenza da Issime alle ore 9 dal piazzale della chiesa, si svolgerà la terza edizione della Marcia – organizzata da Legambiente, WWF e Amici dei Valloni – in difesa di quest’angolo di montagna minacciato, come Comboé, dalla costruzione di una strada e diverse opere di urbanizzazione (riassetto idrogeologico, produzione e distribuzione di energia elettrica, ecc), per un costo stimato di 10 milioni 796 mila e 13 euro. Una cifra imponente, che preoccupa gli amanti di questo vallone e gli studiosi della sua tradizione, osservabile nei tipici stoadla, i rascard Walser.
 «È possibile prevedere uno sviluppo importante per il vallone di San Grato con soluzioni alternative alla strada proposta», sostiene Legambiente in una nota. «Soluzioni che metterebbero tale luogo tra le località di massimo pregio della nostra regione e delle intere Alpi: al contrario, scelte ormai vecchie di sviluppo lo condannerebbero alla banalizzazione e alla perdita di fascino per un turismo sempre più consapevole ed esigente».
 
Nelle prossime settimane gli uffici della Valutazione Impatto Ambientale (VIA) dovranno esaminare il progetto "Interventi per lo sviluppo rurale del Vallone di San Grato". «In realtà il progetto prevede la costruzione della sola strada mentre ben lontana da una seria programmazione pare essere una proposta complessiva di come si vuole sviluppare quel territorio», commenta in proposito Maria Pia Simonetti, presidente del circolo valdostano di Legambiente. Un territorio che meriterebbe di essere conservato integro, a favore delle generazioni future. Continue reading

Posted in Iniziative | 1 Comment

Vittoria al Tar e nuove minacce

 
 
 Molte cose sono successe negli ultimi mesi circa la vicenda di Comboé.
 Innanzitutto, lo scorso 8 luglio il Tar ci ha dato ragione, accogliendo quasi tutti i motivi da noi esposti e, in particolare, soffermandosi sull’«insufficienza delle ragioni sottese alle scelte dell’amministrazione», con riferimento «alla comparazione effettuata tra le due soluzioni proposte per realizzare un collegamento con gli alpeggi siti nel vallone di Comboé, sinora raggiungibili solo attraverso un sentiero pedonale: quella della pista carrabile e quella della monorotaia».
 Leggi la sentenza per intero. Continue reading

Posted in Generale | 2 Comments

21 giugno – Quinta Marcia a Piedi a Comboé

 
 
 Il 17 giugno sapremo finalmente se il Tar della Valle d’Aosta avrà accolto la richiesta di sospensiva relativa ai lavori per la costruzione della strada nel vallone di Comboé. Comunque vada, 4 giorni dopo, il 21 giugno, ci troveremo nel vallone, per festeggiare l’esito della sentenza oppure per rinnovare la nostra decisione di contrastare un progetto costoso e fortemente impattante, che potrebbe facilmente essere sostituito con una monorotaia, come avvenuto in altre zone della Valle.
 
 Il 21 giugno si terrà la quinta edizione della Marcia a Piedi a Comboé, organizzato dagli Amici del Vallone, insieme a Legambiente Valle d’Aosta e alla sede regionale del WWF, lungo l’ormai classico percorso attraverso l’Alpe Chamolé e il Col Fenêtre, con arrivo nel vallone, probabilmente un piccolo concerto, il pranzo a base di polenta e spezzatino preparato dagli Amici del Vallone e, a seguire, per chi lo desidera, la santa messa. Continue reading

Posted in Iniziative | 12 Comments

13 maggio: avremo la sospensiva perché

 La sentenza di sospensiva dell’esecuzione dei lavori al Comboé è stata rinviata al 17 giugno.
 
 
 
 Noi Amici del Vallone di Comboé aspettiamo con grande fiducia la sentenza di sospensiva dell’esecuzione dei lavori al Comboé, che si deciderà mercoledì 13 maggio nell’ambito del ricorso presentato da Legambiente.
 
 Otterremo la sospensiva perché:
 
 Tra le prescrizioni previste nella valutazione d’impatto ambientale (VIA) approvata dalla Giunta Regionale vi è quella che «i lavori di esecuzione della pista non dovranno essere effettuati nel periodo primaverile e nel primo periodo estivo per non arrecare disturbo all’avifauna nidificante». Il programma di esecuzione dei lavori, approvato dal comune di Charvensod, prevede invece che i lavori per la strada si svolgano a giugno 2009 e maggio/giugno 2010. Continue reading

Posted in Generale | Commenti disabilitati su 13 maggio: avremo la sospensiva perché

15 maggio: Serata per Comboé

 
 
 
 Venerdì 15 maggio alle ore 21, presso l’
espace populaire di Aosta, si terrà una Serata per Comboé, nel corso della quale sarà fatto il punto della situazione circa il ricorso e, in generale, la lotta contro la strada prevista per il vallone di Comboé.
Legambiente, Wwf e Amici del Vallone di Comboé incontreranno i cittadini per illustrare il proprio punto di vista sul progetto di strada voluta dal Comune di Charvensod e per spiegare le proposte alternative per servire l’alpeggio.
 
 Due sono i ricorsi presentati da Legambiente a nome delle associazioni citate e per i quali si attendono a breve la discussione della sospensiva (mercoledì 13 maggio) e la fissazione dell’udienza: uno in ordine al progetto, l’altro all’indizione di gara d’appalto per la realizzazione dello stesso.
 
 Relatori della serata saranno il geologo Paolo Quagliolo e l’ingegner Paolo Verdoia, estensori dei documenti del ricorso, insieme all’ornitologo Francesco Framarin e a Nicola Castiglioni, responsabile del WWF Valle d’Aosta. Sarà presente Vanda Bonardo, Presidente del Comitato Interregionale Legambiente Piemonte Valle d’Aosta.
 
 
La serata servirà anche a presentare la quinta Marcia a Piedi a Comboé, che quest’anno si terrà il 21 giugno.
 
 Scarica il testo del secondo ricorso (richiesta di sospensiva e motivi aggiunti)
 Scarica il testo del ricorso originario

Posted in Iniziative | 1 Comment

Comboé, le foto della ciaspolata

 
Seconda ciaspolata a Comboé. La partenza vista dalla Rai
 

 Chiunque abbia seguito la piccola storia della Ciaspolata a Comboé, saprà che l’idea era nata l’anno scorso, con un’iniziativa completamente autogestita, il lunedì di Pasquetta. Quest’anno, l’ascesa invernale al Col Fenêtre, che domina il Vallone di Comboé, è stata organizzata insieme alle sezioni regionali di Legambiente e Wwf e i risultati, in termini di partecipanti, si sono visti. Dai 4 pionieri dell’edizione 2008, siamo passati a 21 (e un cane), con tanto di Rai a riprenderci alla partenza, come dimostra la prima foto di questo articolo.
 A questo punto l’appuntamento si va istituzionalizzando, perciò, se ci sarà una terza Ciaspolata, vedremo di prenderci per tempo, comunicando molto prima la data, l’itinerario, eventuali difficoltà… Sperando, naturalmente, che nel frattempo la decisione del Tar della Valle d’Aosta abbia dato ragione alla causa di chi ritiene la strada illogica e impattante. Nei prossimi giorni sarà comunicata la data del processo (la decisione del comune di Charvensod di far partire i lavori ci ha imposto di accelerare i tempi) e la speranza è, naturalmente, quella di dimostrare che il progetto del comune non può essere accolto.
 Intanto, oltre a pubblicare le foto della ciaspolata (si clicchi sulle immagini per ingrandirle), annunciamo la data di una serata di sensibilizzazione, venerdì 15 maggio 2009, presso l’espace populaire di Aosta, durante la quale analizzeremo lo stato delle cose e presenteremo le prossime iniziative, tra le quali la quinta edizione della Marcia a Piedi a Comboé, che si terrà di domenica, intorno alla ventina di giugno.
 L’appuntamento è dunque per il 15 maggio all’espace (e, prima, sul blog).
 
 Leggi QUI l’articolo pubblicato da Gazzetta Matin
 Clicca su (Continua) per vedere le foto. Continue reading

Posted in Iniziative | 5 Comments

Seconda ciaspolata a Comboé

 Domenica 5 aprile 2009
 Ritrovo ad Aosta (piazzale della cabinovia per Pila) – Ore 9.15

 Info:
Alessandra (331-3107463)

 
Alpe Chamolé

 Gli Amici del Vallone di Comboé, Legambiente Valle d’Aosta e la sede locale del WWF organizzano per la giornata di domenica 5 aprile una ciaspolata a Comboé. Il ritrovo è previsto alle ore 9.15 ad Aosta, nel piazzale della cabinovia per Pila. La ciaspolata in difesa del Vallone giunge così alla sua seconda edizione, la prima dopo la decisione del comune di Charvensod di approvare il progetto di realizzazione della strada, che era stato presentato ormai tre anni or sono. L’iniziativa di domenica intende dimostrare che la battaglia per la tutela di uno degli angoli di montagna più incantevoli della regione non è affatto conclusa. E che – tanto per dire – l’accelerazione impressa dal sindaco Subet non ha alcuna ragione di essere, perché non tiene conto del ricorso presentato da Legambiente, che ancora deve giungere a sentenza. Chiunque abbia a cuore il rispetto della natura, dei valloni e della montagna è invitato a partecipare a questa camminata nella neve, tra amici, attraverso il bosco, i prati di Chamolé e poi ancora il bosco, su, fino al Col Fenêtre, dal quale la vista spazia sul vallone e sull’alpeggio, regalando a chi giunge lassù un piccolo squarcio d’immensità e un senso di armonia interiore che nessuna "piccola opera" stradale riuscirà mai a suscitare. Continue reading

Posted in Iniziative | 5 Comments

Tecniche di imbroglio. Il caso Comboé (Legambiente Valle d’Aosta)

 Aspettando la ciaspolata…
 
Ciaspolando
 Abbiamo appena aggiunto alla Rassegna Stampa un articolo pubblicato sul giornale informazione dello scorso 3 marzo, a firma di Maria Pia Simonetti, presidente di Legambiente Valle d’Aosta, significativamente intitolato «Tecniche di imbroglio. Il caso Comboé». L’articolo afferma grosso modo le cose che dicevamo QUI. Lo scorso 5 febbraio il comune di Charvensod ha deliberato di approvare la progettazione esecutiva dei «lavori di sistemazione e realizzazione dell’Alpe di Comboé», strada compresa. Ma mentre il comune delibera (incurante del ricorso al Tar fatto da Legambiente), gli Amici del Vallone non intendono restare con le mani in mano: daremo notizia a breve della seconda ciaspolata al Col Fenêtre, Continue reading

Posted in Generale | Commenti disabilitati su Tecniche di imbroglio. Il caso Comboé (Legambiente Valle d’Aosta)

LAVORI BANDITI

Qui in Valleé vanno di moda. C'è n'è uno ogni dieci abitanti.Compra anche tu uno scavatore e fai un buco, dove ti pare. 
 A carnevale ogni scherzo vale, dovrà aver pensato qualcuno in seno al comune di Charvensod. E così, con un ricorso al Tar ancora in sospeso e senz’aver risposto alle richieste del Ministero dell’Ambiente, la giunta guidata dal sindaco Ennio Subet, ha pensato di approvare il progetto relativo alla realizzazione della strada di Comboé (forse era ora, dopo tre anni dalla consegna del progetto dell’ingegner Bal) e d’indire la gara d’appalto per l’aggiudicazione dei lavori. Qualcosa, dunque, si muove e di conseguenza dobbiamo far presto anche noi: l’idea è quella di chiedere in tempi brevi la fissazione dell’udienza di discussione del ricorso e parallelamente la sospensiva di ogni atto relativo al progetto di strada. Allo stesso modo, chiederemo a tutte le persone che hanno a cuore il futuro del vallone di impegnarsi in prima persona, partecipando ad alcune iniziative pubbliche di cui daremo notizia, tra cui – prossimamente – la seconda ciaspolata al Col Fenêtre, che domina il vallone, e una serata per Comboé. A giugno, naturalmente, si terrà la quinta edizione della Marcia a Piedi a Comboé. Continue reading

Posted in Generale | 29 Comments